15 C
San Gavino Monreale
domenica, 29 Novembre 2020

Monumenti Aperti a San Gavino

Emergenza sanitaria

Arbus, salgono i positivi, nuova ordinanza del sindaco Andrea Concas

Ad Arbus salgono il casi di positività al Covid-19. Si contano 44 positivi, di cui 6 ricoverati in ospedale. Per questo il sindaco Andrea...

Coronavirus in Sardegna, 27 novembre: i dati dei contagi (+375) e dei guariti (+164) nelle ultime 24 ore. Altri 9 decessi

Covid-19, in Sardegna ancora 9 decessi e 375 nuovi casi. Cala il numero dei ricoveri. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 375...

Coronavirus in Sardegna, 26 novembre: i dati dei contagi (+405) e dei guariti (+126) nelle ultime 24 ore. Altri 5 decessi

Covid-19, in Sardegna ancora 5 decessi e 405 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 405 nuovi casi emersi dall'analisi di 3.037...

Coronavirus in Sardegna, 25 novembre: i dati dei contagi (+351) e dei guariti (+197) nelle ultime 24 ore. Altri 6 decessi

Covid-19, ancora sei decessi e 351 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 351 nuovi casi emersi dall'analisi di 3.877 tamponi e...

Fincantieri, ok del MISE all’acquisizione di INSO (la società che costruirà il nuovo ospedale del Medio Campidano)

Con decreto del 12 novembre, il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato l’aggiudicazione dei complessi aziendali facenti capo a INSO – Infrastrutture Sociali (inclusa...

Monumenti Aperti
Monumenti Aperti

Il 26 e il 27 Maggio 2012, per la prima volta a San Gavino Monreale, si svolgerà la manifestazione culturale “Monumenti Aperti”, evento a carattere regionale, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza del patrimonio artistico culturale locale. L’Amministrazione Comunale, aderendo al circuito regionale, aprirà nelle giornate di sabato 26 (dalle ore 16,00 alle 20,00) e domenica 27 (dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00) i siti di interesse storico artistico e i monumenti presenti a San Gavino Monreale.

Saranno, infatti, visitabili:

  • la Chiesa parrocchiale di Santa Chiara, dove si può ammirare l’altare principale di marmo policromo, autentico gioiello ad opera dell’artista Michelino Spazzi;
  • la Chiesa di San Gavino Martire, considerata il pantheon dei Giudici d’Arborea per le effigi ritraenti gli ultimi esponenti del casato dei Bas-Serra, unici ritratti rinvenuti dei regnanti del Giudicato;
  • la Chiesa di Santa Croce risalente al XVI secolo, custodita e curata dall’antica e omonima confraternita che, tutti gli anni, rievoca fedelmente le tradizioni del triduo pasquale;
  • il Convento di Santa Lucia, edificato nel IX secolo e abitato da monaci bizantini, poi dai monaci benedettini e successivamente dai padri francescani. Si caratterizza per la presenza di due lapidi situate una nel chiostro e l’altra nella sacrestia: elementi che portano a credere che il convento fu eretto in una zona cimiteriale;
  • la Casa Museo “Dona Maxima”, che deve il suo nome all’ultima proprietaria Massima Orrù, è la tipica casa campidanese con ampio cortile contornato da un porticato ad archi (sa Lolla). Contiene un’esposizione permanente di costumi tradizionali, arnesi ed utensili tipici della cultura contadina e artigianale del passato;
  • l’Archivio Storico, riordinato tra il 2004 e il 2006, è stato aperto al pubblico per la prima volta nel settembre 2010, custodisce e conserva i documenti dell’Amministrazione Comunale dal 1743 al 1967.

Nuova apertura, dopo quella avvenuta lo scorso mese di novembre, per il Museo e Centro di Documentazione “Due Fonderie”, che conserva le testimonianze cartacee, audiovisive e oggettistica varia relativa alla storia delle fonderie di Villacidro e di San Gavino Monreale.

Monumenti Aperti
Monumenti Aperti

Per l’occasione i turisti verranno accompagnati da guide turistiche speciali: gli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale (Classi III A e III D della Scuola Secondaria Primo Grado), del Liceo Scientifico Statale “G. Marconi” (Classi IV B, V B, III D, IV D e V D) e del Liceo Psico Pedagogico (Classe III A) e del Liceo Linguistico – “E. Lussu”.
Gli alunni saranno supportati dalle numerose associazioni culturali e di volontariato locali che parteciperanno alla manifestazione.

Oltre a far conoscere i monumenti locali, questa iniziativa offrirà ai visitatori l’opportunità di partecipare a due percorsi tematici: l’Itinerario dello Zafferano e l’Itinerario del Carnevale, entrambi finalizzati alla promozione delle tradizioni della cultura sangavinese.

Non mancheranno gli eventi collaterali:

  • nella Casa Museo “Dona Maxima” verrà allestita la Mostra fotografica “Un tuffo nel passato”, con le foto dell’archivio dell’Associazione “Sa Moba Sarda” e dell’azienda FotoStudio Altea;
  • gli “Anziani Sempre Giovani” presso la loro sede di Via Convento, organizzeranno un’iniziativa enogastronomica;
  • un’esposizione di giovani pittori e scultori locali dal titolo “Artisti in Mostra”;
  • la Rassegna musicale “Cori di Maggio”  del “Coro Polifonico Sangavinese”;
  • il Concerto della Banda Musicale “Città di San Gavino Monreale”, che si svolgerà in Piazza Marconi.

Sempre nella Piazza Marconi verrà allestito un Info Point, in cui sarà possibile acquisire materiale informativo sui monumenti adottati, sui punti di ristoro che verranno appositamente allestiti e sui ristoranti che presenteranno un gustoso menù a base di prodotti tipici locali.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Cultura e Politiche del Lavoro del Comune di San Gavino Monreale, sito al secondo piano del Palazzo Comunale in Via Trento, 2 tel. 070/93749205 email: mon.apertisangavino@tiscali.it.

Articolo precedenteCreAtivamente Parlando
Articolo successivoSan Gavino sia dei cittadini!

Articoli correlati

Ultime News

Maltempo, agricoltura in ginocchio: primo bilancio pesantissimo

È cominciata la conta dei danni nelle campagne che da ieri piangono la perdita dell’allevatore Ilario Giuseppe Mannu di Bitti. L’agricoltura paga un tributo pesante...

Allerta meteo a San Gavino, le foto della Protezione Civile

L'allerta meteo diramata due giorni fa e poi prolungata a tutto il weekend ci ha fatto tornare indietro al 2013, quando l'alluvione Cleopatra colpì...

Arbus, salgono i positivi, nuova ordinanza del sindaco Andrea Concas

Ad Arbus salgono il casi di positività al Covid-19. Si contano 44 positivi, di cui 6 ricoverati in ospedale. Per questo il sindaco Andrea...

La vicina di casa “menefreghista” e noi positivi al Covid-19, la lettera di una mamma

Noi siamo una famiglia con bimbi. In questi tempi di coronavirus non abbiamo praticamente vita sociale, lavoriamo da casa, i nostri unici contatti derivano...