17.5 C
San Gavino Monreale
sabato, Aprile 4 2020

Autovelox nell’incrocio della morte

Da leggere

Coronavirus, anche a Serramanna primo caso di positività

Anche a Serramanna arriva la notizia tanto temuta. Il Comune, mediante un comunicato sul sito istituzionale, avvisa la cittadinanza del primo caso...

Sardegna, arrivati 10.000 tamponi e reagenti per screening su personale sanitario

Il Governatore della Regione Sardegna Christian Solinas ha comunicato che sono appena arrivati a Cagliari 10.000 tamponi e reagenti che serviranno per...

Coronavirus: un video per mostrare come si diffonde

Ecco come si diffonde il coronavirus, spiegato in modo molto semplice dal dott. Matteo Bassetti, primario della clinica di malattie infettive del San Martino...

Comune di San Gavino, ordinanze restrittive prorogate sino al 13 aprile

In attuazione dei DPCM e delle ordinanze citate in premessa e in particolare del DPCM 01.04.2020, al fine di implementare le misure...

L’avevamo suggerito e auspicato sin dal lontano 2011. Nel 2014, finalmente, l’amministrazione comunale ha deciso di collocare dei telelaser per la rilevazione del superamento dei limiti di velocità, in corrispondenza dell’incrocio tra San Gavino Monreale e Villacidro.

Autovelox nell'incrocio della morte
Autovelox nell’incrocio della morte

Come si legge in un avviso ufficiale del Comune di San Gavino Monreale, in attesa della realizzazione della rotatoria che verrà a sostituire l’attuale intersezione a raso a quattro bracci fra la Strada Statale 197 di San Gavino Monreale e la Strada Provinciale 61 via Villacidro, ubicata al km. 13,500, il Sindaco e la Polizia Stradale hanno concordato l’intensificazione dei controlli inerenti al superamento dei limiti di velocità dei veicoli in transito presso la stessa, i quali verranno effettuati con l’ausilio del dispositivo digitale mobile di rilevazione noto come telelaser.

La futura rotatoria di cui sopra metterà fine al verificarsi dei numerosi e seri incidenti che si sono succeduti nel corso dei decenni, tali da far meritare all’intersezione in esame l’epiteto di “incrocio della morte”.

Tuttavia, finchè non saranno ultimati i lavori di costruzione della rotatoria, si auspica che l’intensificazione dei controlli della velocità mediante telelaser costituiscano un deterrente sufficiente ad evitare nuovi incidenti automobilistici e a garantire l’incolumità dei viaggiatori.

Articolo precedenteIl Parco Rolandi che vorrei
Articolo successivoAiutateci a ritrovare Minni

Altri articoli

Ultime News

Coronavirus, anche a Serramanna primo caso di positività

Anche a Serramanna arriva la notizia tanto temuta. Il Comune, mediante un comunicato sul sito istituzionale, avvisa la cittadinanza del primo caso...

Sardegna, arrivati 10.000 tamponi e reagenti per screening su personale sanitario

Il Governatore della Regione Sardegna Christian Solinas ha comunicato che sono appena arrivati a Cagliari 10.000 tamponi e reagenti che serviranno per...

Coronavirus: un video per mostrare come si diffonde

Ecco come si diffonde il coronavirus, spiegato in modo molto semplice dal dott. Matteo Bassetti, primario della clinica di malattie infettive del San Martino...

Comune di San Gavino, ordinanze restrittive prorogate sino al 13 aprile

In attuazione dei DPCM e delle ordinanze citate in premessa e in particolare del DPCM 01.04.2020, al fine di implementare le misure...

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 27.771 € dopo 11 giorni

Dopo 11 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 27.771 euro grazie alla donazione...