23.9 C
San Gavino Monreale
giovedì, 21 Ottobre 2021

Lo Zafferano a Casa Mereu: una troupe per documentare le ricette tradizionali della Pro Loco

Emergenza sanitaria

I saperi e i sapori della tradizione gastronomica sangavinese protagonisti a Casa Mereu, il bellissimo edificio in stile Liberty adiacente alla centralissima Piazza Marconi. Obiettivo, la realizzazione di un documentario incentrato sulle bellezze, sui monumenti e sulle potenzialità turistiche della Rete Le Strade dello Zafferano di Sardegna DOP.

Per questo, la Pro Loco di San Gavino Monreale, sotto l’occhio vigile delle telecamere, ha preparato un menu completo, mostrando tutte le fasi della preparazione delle pietanze, in cui il protagonista assoluto fosse proprio lo Zafferano di San Gavino Monreale. L’idea era quella di (ri)scoprire e tramandare la tradizione più autentica, quella che possiamo trovare nelle case sangavinesi: i nostri “chef” sono le donne e gli uomini che, da secoli, utilizzano lo zafferano per dare un sapore unico alle vivande.

Nicola Ennas, Assessore ai Grandi Eventi del Comune di San Gavino Monreale ha puntato su “una rassegna promozionale caratterizzata dal digitale e dal ricorso ai social network, un percorso virtuale che vedrà il territorio della Rete protagonista di un video documentario incentrato sulle bellezze, sui monumenti e sulle potenzialità turistiche delle Strade dello Zafferano”.

Il menu si è articolato in un percorso che ha saputo soddisfare tutti i cinque sensi: dalla consistenza degli impasti al profumo della spezia, dai colori delle pietanze alla tanto attesa “prova assaggio”. Il tutto, impreziosito dai racconti e dai piccoli segreti svelati dalle cuoche della Pro Loco sangavinese.

Ravioli alla ricotta di pecora e zafferano, realizzati a mano con la semola di grano Senatore Cappelli donata da AL.MA Terra Madre, l’azienda sangavinese di Martina Corona e Roberto Espis.
Riso ai carciofi, salsiccia e zafferano, preparato grazie al riso dell’azienda agricola Curreli di San Gavino Monreale.
Agnello ai cardi selvatici e zafferano, un secondo che richiama la tradizione della pastorizia unita al sapiente utilizzo della vegetazione spontanea autoctona.
Dulcis in fundo, Formaggelle allo zafferano, uno dei dolci più rappresentativi della nostra Isola, reso unico dall’aroma dell’Oro Rosso di San Gavino.

La troupe presente ha documentato la preparazione artigianale dei ravioli e la realizzazione degli altri piatti, arricchendo le immagini con interviste e approfondimenti, cercando di carpire i segreti e di racchiuderli in un video. Impresa non facile, dato che nei libri e nei video non si possono sentire profumi e sapori: in tempo di pandemia non si poteva fare altrimenti, ma la speranza è di poter replicare già dalla prossima edizione con la presenza di un pubblico numeroso, curioso ed entusiasta!

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News