17 C
San Gavino Monreale
venerdì, 27 Maggio 2022

Rotatoria al bivio di S’acqua cotta: fiumi di parole e promesse non mantenute

Emergenza sanitaria

La canzone “Fiumi di parole” ha vinto il Festival di Sanremo nel 1997. La cantavano i Jalisse e questo gruppo è durato il tempo di un festival o poco più. Il gruppo è poi scomparso dagli schermi, portandosi via anche le parole.

Le parole spesso sono di casa in politica. In tante circostanze si parla di “parole, parole, soltanto parole” usate dai politici: e con le parole, di conseguenza, arrivano anche le promesse. Alcune molto, forse troppo, grandi.

Esattamente un anno fa si “cantava” felicemente che la rotonda sulla SS 196, nell’incrocio mortale di S’acqua cotta sarebbe stata realizzata entro un anno.

Abbiamo visto sindaci fieri del grande risultato, registrato pacche sulle spalle e letto ringraziamenti pubblici a questo e quel sindaco. Insomma, se la sono cantata e suonata da soli con i cittadini che ancora una volta hanno creduto alle loro parole. Come sia andata in realtà, poi, l’abbiamo visto tutti.

Parole e promesse: quando i politici inizieranno ad essere sinceri con i propri cittadini, allora (e solamente allora) le persone potranno tornare a credere nella politica.

Comune di Vallermosa – 15 marzo 2021

Se poi si parla di promesse ed eterne incompiute, il pensiero non può che andare all’ospedale di San Gavino Monreale. Nonostante l’apertura del cantiere e l’installazione dei cartelli, ancora i lavori non sono iniziati, slittano in continuazione per questioni burocratiche. Ora dovremmo essere alla vigilia della posa della prima pietra, ma i prezzi dei materiali sono saliti alle stelle e il rischio è che possa saltare nuovamente tutto.

Scettici noi? No, realisti. Prendiamo sempre per buone le dichiarazioni di amministratori e consigli di amministrazione, ma abbiamo anche la buona abitudine di controllare e verificare le notizie e i tanti facili proclami. Perché noi rendiamo conto ai cittadini di quanto scriviamo e raccontare la verità – documentata e documentabile – premia i nostri sforzi e il nostro lavoro quotidiano.

I fatti dicono che ad oggi la rotonda sulla SS 196 non esiste ancora, nonostante i proclami di un anno fa. E il nuovo ospedale di San Gavino Monreale anzi, il nuovo ospedale del Medio Campidano, è ugualmente ancora una promessa… solo una promessa. Speriamo vivamente che – almeno questa – venga mantenuta.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News