Sagra delle Olive di Gonnosfanadiga
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Allerta meteo, onori e oneri della diretta

In occasione di ogni allerta meteo con il cosiddetto “codice rosso”, il sito www.sangavinomonreale.net diventa bollente: migliaia di persone si collegano per leggere i nostri bollettini e aggiornamenti in tempo reale e in centinaia scrivono per avere in privato delucidazioni sull’evolversi dell’allerta e sull’apertura delle scuole.

Vivere l’emergenza in diretta e rispondere a tutti non è impresa semplice: è un onore ricevere così tanta considerazione dai cittadini di San Gavino Monreale e dei paesi limitrofi, segno che in qualche modo riconoscono l’autorevolezza del sito, ma è anche un onere, restare costantemente connessi e aggiornati, interrogando i canali ufficiali (Amministrazione e Protezione Civile) per poter dare le informazioni corrette in tempi rapidi.

Sondaggio: giusto chiudere le scuole e gli edifici pubblici?

Allerta meteo, onori e oneri della diretta

Memori dell’esperienza del 18 novembre 2013, non abbiamo sottovalutato l’allerta meteo (allora in pochi presero sul serio il nostro bollettino) e abbiamo monitorato la situazione anche il 30 settembre 2015  e i giorni seguenti: che la popolazione ora sia più “sensibile” all’argomento lo dicono i numeri: migliaia di persone hanno visitato il sito San Gavino Monreale . Net, e centinaia di commenti sono piovuti sulla pagina Facebook correlata. Qualcuno, forse persone che nel 2013 erano all’asciutto, ha approfittato dell’occasione per polemizzare, accusando i media di fare troppo rumore per nulla e criticando le amministrazioni che hanno chiuso le scuole per l’occasione.

Ovviamente, è facile fare polemica dalla poltrona di casa e col “senno di poi”. Immaginate se si fosse abbattuto su San Gavino Monreale un ciclone simile a “Cleopatra” (che fu preceduto da un’allerta pressoché identica a quella del 30 settembre scorso), con allagamenti, danni per centinaia di migliaia di euro e rischi seri per l’incolumità dei cittadini. Immaginate ora se il Sindaco di un paese, dopo i precedenti, non emanasse l’ordinanza di chiusura degli edifici in caso di possibile alluvione: quelle stesse persone avrebbero polemizzato ugualmente, tacciando i nostri politici di “superficialità”? Molto probabile.

Si pensi all’ex Sindaco di Genova Marta Vincenzi, a processo per i disastri del 2011 che costarono la vita a sei persone. Chi, in cuor suo, si accollerebbe oggi la responsabilità di ignorare un’allerta con codice rosso? Qualcuno sembrava quasi “deluso” del fatto che a San Gavino Monreale non sia successo nulla. Sembrava che qualcuno facesse il tifo per il disastro, quasi come se fosse auspicabile che si avverassero le peggiori previsioni, dal momento che le scuole erano state chiuse.

Sondaggio

Bisognerebbe invece essere grati che il ciclone abbia risparmiato il paese! Proprio a causa di queste discussioni, abbiamo lanciato un sondaggio, per capire cosa pensasse la cittadinanza: la maggior parte dei votanti si è detta favorevole alla chiusura precauzionale. “Mellus a timmi che a provai” avrebbero detto i nostri nonni e in tanti l’hanno ribadita nei giorni scorsi. E anche noi, per una volta, sposiamo la saggezza popolare.

Simone Usai

Condividi la pagina

Lascia un commento